Modalità di ingresso

Gli ingressi degli ospiti che vanno ad occupare i posti letto accreditati sono stabiliti dalla A.S.L. 1 Imperiese.
L’accoglienza del nuovo ospite comincia con la richiesta stessa di ammissione da parte dell’anziano e più spesso dei suoi familiari.
La domanda di tipo privato deve essere presentata presso l’ufficio dell’assistente sociale della nostra struttura, durante un colloquio privato in cui la famiglia potrà esprimere le sue esigenze e i suoi dubbi e conoscere i servizi offerti dalla struttura.
In questo primo colloquio viene consegnata alla famiglia la Scheda Sanitaria che dovrà essere compilata dal Medico di Famiglia; questa scheda ha lo scopo di apprendere la storia clinica della persona e permettere all’equipe della struttura di individuare la giusta collocazione della persona.
Se la persona è già in possesso di un Verbale di Invalidità è bene allegarlo alla Scheda stessa.
Per avere un quadro completo della situazione sanitaria della persona si richiedono anche gli esami clinici di routine recanti: markers epatite B e C, V.D.R.L., elettrocardiogramma, Rx Torace.
Durante questo primo incontro la famiglia potrà visitare la struttura, vedere come sono organizzati gli spazi comuni, le camere, la palestra e i terrazzi.
Quando la famiglia riconsegna la domanda corredata da Scheda Sanitaria, gli esiti degli esami clinici, fotocopia del Documento di Identità, del Codice Fiscale, del Libretto Sanitaria e dell’eventuale Verbale di Invalidità l’iter di richiesta si considera concluso.
L’equipe sociosanitaria formata dal Direttore Sanitario o il medico della struttura e dall’assistente sociale si riunisce una volta a settimana e valuta le domande che sono state presentate; verificato lo stato clinico della persona e la capacità della struttura di accudire adeguatamente l’anziano si stabilisce la retta e si individua la collocazione all’interno dei reparti della struttura. Nel caso che l’equipe lo ritenga opportuno si organizzerà una visita domiciliare di Pre-ricovero allo scopo di conoscere la persona all’interno del suo ambiente di vita.
Alcuni giorni prima del ricovero la famiglia riceverà un elenco del corredo che la persona deve portare con sé al momento dell’ingresso.
Qualora al momento della valutazione non vi siano posti disponibili la domanda valutata entra in una graduatoria che tiene conto della data di presentazione della richiesta e della situazione socio- sanitaria della persona. Nel caso in cui si verifichi una particolare emergenza sociale o sanitaria l’equipe propone alla Direzione un inserimento d’urgenza.
L’assistente sociale contatta la famiglia, propone la retta per l’inserimento della persona e se la famiglia è favorevole fissa la data e l’orario dell’ingresso. Di regola gli ingressi vengono concordati per essere organizzati dal lunedì al venerdì, alla mattina tra le 10.00 e le 10.30.

Accoglienza in reparto

Il giorno dell’ingresso l’ospite e i suoi accompagnatori vengono accolti all’entrata dagli operatori del Front office, quindi la famiglia viene accompagnata al reparto, dove l’infermiere referente mostrerà la camera che è stata assegnata, le zone comuni e faciliterà la presentazione delle altre persone presenti sul piano. Ai familiari viene consegnato un piccolo promemoria che indica la sistemazione del parente e i referenti delle diverse professioni (Infermiere, OSS, Fisioterapista, Animatore Copie della Carta dei Servizi sono a disposizione di ospiti e parenti al desk del Front Office e sul sito internet. L’infermiere compila la cartella infermieristica raccogliendo tutte le informazioni direttamente dal nuovo ospite o dai suoi familiari e assiste l’OSS nella compilazione della modulistica assistenziale su PC (cartella Web). Il Medico della struttura visita il nuovo ospite, compila la cartella clinica e imposta le terapie. Al momento dell’ingresso viene stilato il Pai Temporaneo e due mesi dall’ingresso verrà redatto il Pai definitivo denominato “Progetto di vita” che contiene tutte le informazioni sociali e sanitarie relative alla persona . Il giorno dell’ingresso la famiglia e l’assistente sociale firmano il contratto di ospitalità.

Orario di visite

Orario visite Reparto RSA Post Acuti (4° Piano Don Matricardi)

10,30 – 11,45 / 15,30 – 18,00

Richiesta colloquio medico del reparto

Lunedì e mercoledì dalle 15,00 – 16,00 (da concordarsi con IP. responsabile del reparto Donnabella Marcella)

Orario visite altri reparti

10,00 – 12,00 / 15,00 – 19,00

Richiesta colloquio medico del reparto

Lunedì e mercoledì dalle 15,00 – 16,00 (da concordarsi con IP responsabile del reparto)

Orario pasti

Colazione: dalle ore 8
Pranzo: ore 12
Merenda: dalle ore 16
Cena: ore 18

Orario S. Messe

giorni feriali
ore 9,00 S. Rosario – ore 9,30 S. Messa
giorni festivi
ore 9,30 S. Rosario – ore 10,00 S. Messa

Rette Opera Don Orione

La retta è costituita da due componenti: quota alberghiera e quota sanitaria. La quota alberghiera comprende i costi del vitto, dell’alloggio, della pulizia degli ambienti e il servizio lavanderia. La quota sanitaria copre le spese per il servizio medico, sanitario infermieristico, farmaceutico. La retta varia a seconda delle necessità individuali di assistenza sanitaria.

Le rette sono differenziate tenendo conto del carico sanitario ed assistenziale di ogni paziente.

Quest’ultimo viene calcolato sul fabbisogno dell’assistenza necessaria nelle ADL (Activity Day Leaving) e sulla complessità clinica del paziente.

VALUTAZIONE

QUOTA
ALBERGHIERA

QUOTA
SANITARIA

TOTALE (€)  

I FASCIA

49,00

18,00

67,00

II FASCIA

49,00

21,00

70,00

III FASCIA

49,00

26,00

75,00

VI FASCIA
Alta Complessità
clinica e assistenziale

49,00

concordata in base al
fabbisogno sanitario
ed assistenziale

da 76,00
a 110,00

ACCREDITATI

49,00

Tariffa
sanitaria
regionale

49,00

SOLLIEVO

42,00

Tariffa
sanitaria
regionale

42,00

Fisioterapia aggiuntiva

+15
a prestazione

Totale
+15
a prestazione

Prestazione
Logopedica

30,00
(a seduta)

Totale
+30,00

Supplemento giornaliero
camera Singola

+ 12

Totale
+ 12

Le quote sono da intendersi giornaliere
Il periodo minimo di ricovero è di 30 giorni

Per chi si ferma in struttura per un periodo inferiore ai 3 mesi la retta è maggiorata di € 100.
La retta comprende: personale Medico, Infermieristico ed Assistenziale, Fisioterapia, Animazione, Lavenderia, materassino antidecubito e contenzioni (in caso di necessità ):

  • Nella retta sono compresi: i farmaci di “fascia C” presenti all’interno del Prontuario Farmacologico del Don Orione;
  • Qualora l’ospite necessiti di una fornitura di pannoloni che supera il numero di quelli concessi dall’ASL dovranno essere integrati dalla famiglia;
  • Per i presidi (come pannoloni e medicazioni) in attesa della fornitura ASL è richiesta l’integrazione della famiglia;

Nelle rette non sono compresi: gli INTEGRATORI ALIMENTARI (per i pazienti non accreditati), il trasporto in AMBULANZA per pazienti deambulanti e le eventuali VISITE SPECIALISTICHE PRIVATE

ACCREDITATI 48,00 Tariffa
sanitaria
regionale
48,00

Rette Villa Santa Clotilde

TIPOLOGIA

QUOTA
ALBERGHIERA

QUOTA
SANITARIA

TOTALE (€)

GIARDINO
Doppio uso
doppio

42,00

5,00

47,00

MATRIMONIALE

45,00

5,00

50,00

SINGOLA
piccola

48,00

5,00

53,00

SINGOLA
media

51,00

5,00

56,00

GIARDINO
Singola
grande

57,00

5,00

62,00

MARE
Singola
grande

59,00

5,00

64,00

 

Le quote sono da intendersi giornaliere
Il periodo minimo di ricovero è di 30 giorni

La retta comprende: personale medico, infermieristico ed assistenziale, fisioterapia, animazione e servizi alberghieri (cucina e pulizie); dal 01/12/2015 la Direzione ha incrementato il servizio di Fisioterapia e la presenza del Medi-co di struttura e del Responsabile sanitario; inoltre dal 01/01/2016 è stato deciso di comprendere nella retta due bottiglie di vino al mese per ciascun ospite che ne faccia richiesta;
Sono esclusi dalla retta: i medicinali, il servizio lavanderia, gli scatti telefonici, i pranzi e le cene degli eventuali ospiti, gelati, vino extra; Si rammenta che la ASL 1 Imperiese, in caso di incontinenza doppia, fornisce al massimo 120 pannoloni mensili a persona (pari a 3 cambi giornalieri). Qualora l’ospite necessiti di una fornitura maggiore, i pannoloni extra dovranno essere procurati dalla famiglia; Per chi lo desidera dal 01/01/2016 sarà disponibile un modello di pannolone di qualità superiore che verrà utilizzato la notte. Questa dotazione, da considerarsi come extra non compreso nella retta, eviterà che i pazienti vengano svegliati per il cambio notturno; Si rammenta che l’ospite della residenza protetta man-tiene il proprioMedico di Famiglia che dovrà continuare a seguire il paziente anche all’interno della struttura.